Con la chiusura delle attività riabilitative, le fisioterapiste senior del nostro Centro di Riabilitazione hanno dato la loro disponibilità per fornire supporto telefonico alle famiglie dove sono presenti bambini con disabilità seguiti dal nostro Centro di Riabilitazione, per fornire suggerimenti e indicazioni sulla gestione quotidiana dei bambini con disabilità

PERONALE IMPIEGATO 
Numero operatori coinvolti   3

Ci scrivono da Khartoum:

Con l’arrivo del primo caso di COVID-19, anche il Sudan ha attuato diverse misure di restringimento: le scuole sono state chiuse dal 15 marzo scorso, così come gli aeroporti e i confini fra i vari Stati del Sudan. Nel tentativo di rafforzare l’isolamento è stato introdotto un coprifuoco ed è da metà aprile che gli spostamenti nelle aree limitrofe  al quartiere di residenza sono concesse solo dalle 6 del mattino alle 13 del pomeriggio. I ponti che collegano varie parti della città sono chiusi ed è possibile compiere più grandi spostamenti solo dopo aver ottenuto un permesso speciale.

OVCI Khartoum ha cercato di mantenere aperti  i servizi riabilitativi attuando delle misure preventive come il dimezzamento del numero di pazienti, il controllo della temperatura all’ingresso,  la corretta disinfezione delle mani di personale sanitario, di pazienti e familiari. In seguito all’istituzione del coprifuoco, tuttavia,  non è stato possibile continuare perché le famiglie  e i terapisti non sarebbero stati in grado di raggiungere il Centro.

Al momento le uniche attività che stiamo portando avanti 3 volte a settimana sono quelle relative al dispensario di Dar El Salam, dove vengono regolarmente offerti servizi pediatrici, nutrizionali, materno infantili e vaccinazioni. Proprio soffermandoci a considerare queste due ultime categorie di sevizi si è notato un aumento dei pazienti:  poiché la maggior parte degli ospedali della zona è diventata Centro per il trattamento del COVID, i pazienti che necessitano altri tipi di intervento e di attenzione sanitaria si indirizzano verso quei pochissimi Centri, fra cui quello di OVCI a Dar El Salam,  che ancora offrono attenzioni sanitarie generalizzate.

Per garantire un minimo di continuità nel trattamento riabilitativo dei bambini, infine, le fisioterapiste e i genitori dei bambini con disabilità similari hanno creato dei gruppi whatsapp sui quali le fisioterapiste possono dare consigli e suggerimenti per continuare un minimo di attività dalle proprie case.

gli operatori locali ci hanno inviato un video di solidarietà e condivisione ai colleghi italiani

con noi... PER TUTTI I BAMBINI DEL MONDO

DIVENTA VOLONTARIO

FAI UNA DONAZIONE

IL TUO 5x1000 PER OVCI

COLLABORA CON NOI

 


 OVCI la Nostra Famiglia
via don Luigi Monza 1 - 22037 Ponte Lambro (CO)
tel 031-625311   -    mail info@ovci.org   -   C.F. 91001170132